VENERDÌ 3 GIUGNO ore 18:30 | ALICE

CHIAMAMI COSÍ

« Per me siete tutti uguali: no.
La diversità va celebrata e va nominata bene. Qualcuno potrebbe dire: “Ma c’è bisogno di nominare ogni cosa?”. Sì, perché noi essere umani abbiamo bisogno di nominare la realtà per poterla rendere raccontabile, per poterne parlare”. »

E noi ne parliamo venerdì 3 giugno alle ore 18:30 con Vera Gheno [ @a_wandering_sociolinguist ] che presenta “Chiamami così. Normalità, diversità e tutte le parole nel mezzo.” [ @ilmarginelibri ]insieme all’attivista @lucescheggi!

Vi aspettiamo dalle 18 con l’Ape di AMBLÉ!

chiamami così

MARTEDÍ 7 GIUGNO ore 20:00 | ORTI DIPINTI

FRENESIA!

Un bacio può cambiarti la vita?
O meglio, a voi un bacio ha mai cambiato la vita? E come?

Martedì 7 giugno alle ore 20:00 Flavio Nuccitelli ci porta nella vita di Valerio, diciottenne romano che divide il suo tempo tra le uscite del sabato sera con le amiche di sempre, l’università, le ripetizioni al pomeriggio e il nuoto in una squadra agonistica.

Una sera riceve un bacio dal suo miglio amico e inizia una spudorata discesa fatta di eccessi, fantasie, confini da superare.

 

E a presentare FRENESIA [Fandango Libri] nella cornice pazzescamente bella degli Orti Dipinti ci sarà Luca Starita

Ci vediamo martedì 7 alle 20:00 agli Orti Dipinti!
ORTI DIPINTI
è in Borgo Pinti 76!

Frenesia

SABATO 11 GIUGNO ore 11:30 | ALICE

COLORING DRAG

è una guida nel mondo LGBTQIA+ tutta da colorare per i più piccoli e per gli adulti realizzato da Valerio Bellini, dall’illustratore Queer Mattia Bau Vegni e con la speciale partecipazione di 12 Drag, Queen e King, Italiane/i tra le più impegnate/i sul tema della diversità.

 

E dalle 10:30 il brunch per onnivori e veg di Amblè!!

coloring drag

GIOVEDÌ 16 GIUGNO ore 19:45 | L'ORNITORINCO

TELENY di Oscar Wilde

«Dalla prima volta che lo vidi sentii che poteva immergersi profondamente nel mio cuore e, ogni volta che mi guardava sentivo tutto il sangue ribollirmi nelle vene».

Così comincia la magnetica attrazione sensuale e mistica tra Camille Des Grieux e René Teleny, il loro amore folle che spinge al crimine, l’ardore della carne che, rispondendo al richiamo della «forza della natura», spinge sentimento e sensi alla concupiscenza oltre qualsiasi morale e pregiudizio.

Con Francesco D’Isa e Matteo Pinna (WOM).

proud

VENERDÌ 17 GIUGNO ore 18:30 | ALICE

“PREPORNO, Erotismo Queer, tra fine XIX secolo e il 1969”
foto, immagini e stampe. Presenta Luca Locati Luciani del Centro di Documentazione Aldo Mieli di Carrara insieme a WOM.

Subito dopo la nascita della fotografia nella prima metà dell’ottocento, iniziano a circolare le prime fotografie pornografiche e non è un caso, forse, se nel 1857 in Gran Bretagna entra in vigore la prima legge criminalizza la pornografia, l’Obscene Publications Act.

Tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX si sviluppa anche un mercato, perlopiù clandestino, di cartoline, le cosiddette French Postcards, raffiguranti uomini e donne nudi, in atti sessuali etero omosessuali nonché, molto più raramente, persone trans.

E dalle 18, vernissage a cura di Amblè!

Erotismo Queer
Tiresia

e alle 19:30
TIRESIA il podcast di Silvia Pelizzari!

8 puntante dedicate alla letteratura queer da Christopher Isherwood, Violette Leduc a Pier Vittorio Tondelli.

La figura di Tiresia ha attraversato i generi e i secoli. Forse, però, reso cieco e indovino dagli dèi, è andato oltre il genere, e ha visto il futuro. Questo è Tiresia, un podcast di Silvia Pelizzari che parla di letteratura queer. E ad Alice Silvia ne parla con Alessia Dulbecco, pedagogista, formatrice e consulente DE&I, lavora e scrive attorno ai temi della violenza e degli stereotipi di genere,

MARTEDÌ 21 GIUGNO ore 20:00 | ORTI DIPINTI

Cinema e identità trans -l’importanza della rappresentazione
con Leonardo Borgo, attivista per i diritti delle persone transgender, e Chiara Ottanelli.

Oggigiorno, bene o male, tutti sappiamo a grandi linee chi sono le persone trans.
Ma QUANTO sappiamo davvero?
E quanto invece ci è stato insegnato dal cinema, dalle serie tv, e dai media?
Quanto siamo disposti a mettere in discussione noi stessi e la nostra verità?
Chiara e Leonardo si mettono in gioco e ci provano, sfidando anche i loro pregiudizi e analizzando un aspetto della questione ancora molto sottovalutato: l’importanza di essere rappresentati, e di essere rappresentati bene!
E voi? Vi aspettiamo!

Cinema e identità trans

GIOVEDÌ 23 GIUGNO ore 20:00 | ALICE

Le lesbiche non esistono
di e con Laura Landi e Giovanna Selis

Ad Alice aperi-cena, talk e proiezione!
Vi aspettiamo con un super programma all’interno della rassegna Proud:

Dalle 19:30: Aperi-cena di Amblè con tramezzini per onnivori e veg, succhini per astemi e bevitori.
Alle 20:00 chiude il portone, chi c’è c’è!
Inizia il talk con Laura Landi e Giovanna Selis sul loro docufilm “Le lesbiche non esistono”
Alle 20:30 proiezione!

 

LE LESBICHE NON ESISTONO

 

“Le lesbiche non esistono” è un documentario del 2012 realizzato dalle film maker toscane Laura Landi e Giovanna Selis. Il documentario  nasce da una produzione dal basso e s’interroga sulla visibilità delle lesbiche nell’Italia di dieci anni fa. Partendo da un titolo provocatorio, le registe analizzano un genere di omofobia che comincia con la negazione: convinte che l’invisibilità sia una forma di discriminazione più subdola e potente di molti falsi stereotipi, Laura Landi e Giovanna Selis hanno deciso di far parlare quel “mondo oscuro”.

Cos’è cambiato da allora?

LE LESBICHE NON ESISTONO

MARTEDÍ 28 GIUGNO ore 20:00 | ORTI DIPINTI

SOLO SE TI RENDE FELICE

Solo se ti rende felice è il podcast nel quale Giulia Cavallini (psicologa, regista e Docente C.A.E. presso Teatro della Pergola – Firenze), Valerio Bellini (attivista e podcaster), Ferruccio Mazzanti (scrittore) e Marco Frisinadi parlano di identità sessuale attraverso arte e cultura.

La filosofia che guida il progetto è quella di smantellare pregiudizi e stereotipi attraverso il contatto diretto tra le persone e lo scambio culturale tra punti di vista differenti, col fine di aumentare la consapevolezza di quanto sia importante una coscienza inclusiva e attenta ai diritti di tutti.

Solo se ti rende felice
Torna su