I MIEI STUPIDI INTENTI

I MIEI STUPIDI INTENTI

17 Ottobre 2022

Orario: 18:30 - 19:30

TALKS |


All’unanimità il Book Club ha scelto “I miei stupidi intenti” di Bernardo Zannoni!
La curiosità di leggerlo è davvero tanta.

L’incontro si terrà lunedì 17 ottobre!
Lo hai già letto e ti è piaciuto oppure lo hai detestato, ti è rimasto indifferente?
📍Vieni a raccontarcelo!
🧐 Vuoi dargli un’occhiata e decidere se è il libro che fa per te?
Ti aspettiamo in libreria!
Vuoi iscriverti al book club di Alice?
📮 invia una mail a hello@alicestoryteller.it
[specifica in oggetto Book Club]

Questo è il book club dello strepitoso scrittore Luca Starita il quale ha deciso che:
Chi aderisce al Bookclub di Alice ha sconti personalizzati sull’acquisto dei libri e [quando possibile!] l’occasione di incontrare l’autore o l’autrice!

LA TRAMA
Questa è la lunga vita di una faina, raccontata di suo pugno. Fra gli alberi dei boschi, le colline erbose, le tane sotterranee e la campagna soggiogata dall’uomo, si svela la storia di un animale diverso da tutti. Archy nasce una notte d’inverno, assieme ai suoi fratelli: alla madre hanno ucciso il compagno, e si ritrova a doverli crescere da sola.
Gli animali in questo libro parlano, usano i piatti per il cibo, stoviglie, tavoli, letti, accendono fuochi, ma il loro mondo rimane una lotta per la sopravvivenza, dura e spietata, come d’altronde è la natura. Sono mossi dalle necessità e dall’istinto, il più forte domina e chi perde deve arrangiarsi. È proprio intuendo la debolezza del figlio che la madre baratta Archy per una gallina e mezzo. Il suo nuovo padrone si chiama Solomon, ed è una vecchia volpe piena di segreti, che vive in cima a una collina. Questi cambiamenti sconvolgeranno la vita di Archy: gli amori rubati, la crudeltà quotidiana del vivere, il tempo presente e quello passato si manifesteranno ai suoi occhi con incredibile forza. Fra terrore e meraviglia, con il passare implacabile delle stagioni e il pungolo di nuovi desideri, si schiuderanno fra le sue zampe misteri e segreti. Archy sarà sempre meno animale, un miracolo silenzioso fra le foreste, un’anomalia. A contraltare, tra le pagine di questo libro, il miracolo di una narrazione trascinante, che accompagna il lettore in una dimensione non più umana, proprio quando lo pone di fronte alle domande essenziali del nostro essere uomini e donne.

Torna su